Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi dell'Umbria: il Comune ha speso 100.000 euro per ristrutturare la piscina che verrà aperta al pubblico dal 25 giugno
Centomila euro per rimetterla a nuovo. La piscina comunale di Calvi dell’Umbria è stata sottoposta a restyling e verrà riaperta tra meno di due settimane, più bella e funzionale di prima. A darne notizia è il sindaco della cittadina Silvano Lorenzoni il quale rivela che “Per quest’anno abbiamo fatto i lavori più urgenti e necessari, ma abbiamo già finanziato altri soldi per completare l’intervento di sistemazione che andremo ad effettuare a primavera del 2007”. Il sindaco illustra nel dettaglio i lavori che sono stati eseguiti: “Abbiamo rifatto tutto il fondo della vasca principale che nel corso degli anni aveva subito dei grossi danni a causa delle intemperie. Poi è stata rifatta la pavimentazione esterna e parte di quella del solarium. Nel contempo sono stati fatti lavori di manutenzione intorno alla struttura”. Lorenzoni assicura che “entro qualche giorno saremo in grado di consegnare l’impianto alla cooperativa sociale che lo ha in gestione in modo tale che in poco tempo gli operatori siano in grado di poter aprire al pubblico la struttura. A conti fatti l’inaugurazione della stagione dovrebbe aver luogo domenica 25 giugno”. La piscina di Calvi è una delle più caratteristiche di tutta la provincia di Terni. Essa si trova all’interno di un centro sportivo situato ad un’altitudine di circa 600 metri, costruito negli anni ottanta al centro di una radura circondata da pini secolari e da decine di lecci. La sua posizione fa si che ogni estate arrivi gente dai centri del ternano, ma anche dal reatino e dal viterbese. “Speriamo che quest’anno la stagione si decida ad arrivare – ha detto il sindaco – perché se il tempo non sarà buono, la gente difficilmente verrà nella nostra piscina dove a causa dell’altitudine è più fresco che altrove”.
19/6/2006 ore 15:21
Torna su