Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Aumentano i problemi sulla strada di Vagno, con la chiusura della ex-Tiberina il traffico pesante converge tutto lungo la malridotta arteria
Peggiora la situazione lungo la strada di Vagno. Da quando l’ex Tiberina è stata chiusa per lavori all’altezza del Ponte di Augusto ed al traffico pesante è stato imposto il divieto di attraversare la bretella alternativa di Funaria, una gran quantità di Tir e camion attraversa questa strada comunale che non essendo asfaltata è piena di buche ed avvallamenti. Sono più di trent’anni che i cittadini di Treie e Taizzano aspettano invano che il Comune si decida a ristrutturare la strada di Vagno. Petizioni, proteste ed accorati appelli sino ad oggi non hanno però trovato alcun riscontro. A vederla questa strada appare quasi insignificante, essa parte dalla ex Tiberina, attraversa le frazioni di Taizzano e Treie e poi, tagliando a metà campi coltivati, raggiunge la zona industriale di Nera Montoro. Una strada di campagna, insomma, uguale a tante altre ma che negli anni è diventata di importanza strategica per la viabilità dell’intero comprensorio grazie al fatto che permette di raggiungere in pochi minuti la zona di Nera Montoro con i suoi stabilimenti e lo steso raccordo Terni-Orte. Una vera manna per tutti quegli automobilisti provenienti dai paesi a sud di Narni e dalle numerose località dell’alto Lazio. Il traffico lungo questa strada è sempre stato elevato, pur in presenza di condizioni che non garantiscono alcuna sicurezza agli automobilisti. Le buche, i dossi e gli avvallamenti costringono i conducenti ad andare piano ma non tutti usano prudenza e quindi il rischio di incidenti è sempre presente. La situazione è precipitata da quando è stata chiusa l’ex Tiberina, perché i conducenti dei mezzi pesanti hanno preso l’abitudine di deviare per la strada di Vagno anziché proseguire sino al bivio di Stifone e da lì svoltare a sinistra in direzione di Nera Montoro. Questo sta facendo impazzire gli abitanti di Taizzano e di Treie i quali sono preoccupati per l’aumento considerevole del traffico, soprattutto quello pesante, che reca maggiore inquinamento e rischi per la viabilità locale. L’assessore ai Lavori Pubblici Enzo Proietti Grilli spiega che “per la strada di Vagno sono pronti 640.000 euro di finanziamento. Appena terminati i lavori sulla Tiberina inizieremo ad asfaltare il tratto interessato, prima, purtroppo, non sarà possibile”.
4/11/2005 ore 5:20
Torna su