Mercoledì 21/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
A Livorno rossoverdi a caccia della vittoria, Esposito è tra i convocati
La Ternana, in ritiro a Venturina, si prepara alla delicata sfida con il Livorno. Finalmente Beretta potrà scegliere l’undici titolare avendo a disposizione tutta la rosa rossoverde. Sarà disponibile anche il tornante Massimiliano Esposito, assente da un mese e mezzo per infortunio, che con ogni probabilità partirà dalla panchina. Anche nel Livorno ci sarà un ritorno importante; è stata ridotta, infatti, la squalifica dell’attaccante Lucarelli che quindi potrà scendere in campo contro la Ternana, accanto a Protti, creando qualche grattacapo in più al reparto difensivo rossoverde. Per il difficile impegno in terra labronica i rossoverdi sperano anche nella cabala e si affidano alla buona setlla che in passato, proprio contro il Livorno, ha spesso assistito l'attaccante Mario Frick il quale può vantare un ruolino personale di tutto rispetto contro i toscani. “Fino ad ora sono sempre riuscito a segnare a Livorno-ammette Frick-e spero di poterlo fare anche in questa occasione. Da parte nostra c'è una grande voglia di riprenderci i punti buttati via malamente sabato sscorso nella gara con l'Avellino, quindi ci impegneremo al massimo per fare bottino pieno sul campo del Livorno. Sono sicuro che se entreremo in campo con il morale giusto riusciremo a vincere”. La sfida in terra toscana vede anche “scendere in campo” i due presidenti Agarini e Spinelli. Il numero uno rossoverde ha infatti dichiarato che sente il match di domenica come un derby, mentre Spinelli vuole conquistare i tre punti per mantenere la squadra in zona promozione. Altra sfida importante di domenica sarà quella tra Palermo e Atalanta il cui risultato potrebbe “aiutare” la scalata della Ternana e magari lanciarla verso una mini fuga, ma come afferma Frick: “Noi preferiamo guardare la nostra partita senza pensare a quello che fanno gli altri”. Anche Riccardo Zampagna è dello stesso avviso:“Noi dobbiamo pensare al Livorno e poi è presto per parlare di fuga, a prescindere dal risultato nostro o degli altri”. Insomma una Ternana molto motivata che ha solo voglia di dare il massimo.
1/11/2003 ore 11:25
Torna su